Profilo instagram disabilitato

ECCO ALCUNE RISPOSTE ALLE DOMANDE FREQUENTI

PERCHÈ IL MIO PROFILO INSTAGRAM È STATO DISABILITATO / ELIMINATO?

Instagram il 19/11/2018 ha reso pubblica una comunicazione dove ha dichiarato guerra aperta ai Bot ossia a profili creati da bot spesso senza foto o privi di post che servono a generare finti followers, like e commenti. Questo perchè viola il loro regolamento e rovina secondo loro il piacere di vivere il Social. Detto questo uno dei tanti motivi per il quale potresti essere coinvolto in questa faccenda è perchè nell’ultimo anno hai acquistato Bot o utilizzato azioni automatizzate di marketing di auto like, commenti e followers senza pubblicare post a sufficienza attirando cosi l’attenzione dei sistemi intelligenti di Instagram che hanno quindi portato a tale azione. Se invece non hai mai fatto uso di tali funzioni probabilmente ti è stato disabilitato il profilo perchè privo di foto profilo, mancanza di post o di raro utilizzo.

Capita a volte che invece alcuni profili vengano Disabilitati temporaneamente ossia che quando si tenta di accedervi attraverso app o sito di instagram.com, venga richiesta la conferma del numero di cellulare dove ti verrà inviato un codice di conferma e una volta inserito avrai nuovamente riattivato il profilo. Questa procedura può capitare che venga richiesta anche più volte pertanto vi consigliamo di aggiornare completamente le informazioni dei vostri profili e di aver confermato sia i numeri di cellulare che gli indirizzi email.

Altre volte invece, può capitare di ricevere un’email da parte di Instagram dove ci segnala che ci sono state alcune operazioni sospette e pertanto ha provveduto a variare la password del nostro profilo con una temporanea, invitandoci quindi a cambiarla. Questa situazione si presenta da fine novembre ossia data in cui Instagram ha iniziato ad essere contraria a spada tratta verso le automazioni. Compiendo questa azione, quindi, manderà in pausa eventuali profili collegati sull’APP Instagram ufficiale e su piattaforme di terze parti.

Questi “rimedi” o meglio definirle toppe utilizzate da parte di Instagram per disincentivare gli utenti premium ad utilizzare piattaforme come Instaeasy.it, possano portare gli utenti stessi che lavorano e cercano di far crescere i profili gestiti con strumenti professionali attraverso la programmazione di post e operazioni di social media marketing, solo ad annoiarsi. Pensiamo inoltre che a lungo andare, la non elasticità da parte del Social possa portare ad una paralisi contro se stesso in quanto già in diversi casi, molti utenti abbiano iniziato ad abbandonare Instagram poichè quasi impossibile gestire diversi profili ad un certo livello attraverso l’app o sito web ufficiale.

MA COME FA INSTAGRAM A CAPIRE CHI LI UTILIZZA E CHI NO?

Uno dei tanti molti motivi per cui Instagram sa che stai usando o hai usato Bot o azioni automatizzate è perchè da più di un anno attraverso un sofisticato algoritmo ha analizzato profilo per profilo il traffico medio generato in like, follower e commenti , il tempo che dedichiamo attraverso l’app, le informazioni presenti in esso e il numero dei post pubblicati. Il loro nuovo e ultramoderno sistema antispam basato sull’intelligenza artificiale ha già rilevato completamente tutti gli spammer per un anno intero, e l’unico motivo per cui ti hanno permesso di continuare a effettuare il login e spamare la piattaforma per l’anno passato è stato in modo che potessero raccogliere dati di comportamento su tutti voi, per costruire e addestrare il loro nuovo sistema antispam. Tutti gli spammer hanno lavorato su Instagram per tutto questo tempo e non se ne sono nemmeno resi conto. Non c’è modo di sconfiggere questo nuovo antispam. Anche se in qualche modo decidessi di passare all’automazione tramite un vero telefono reale, ora sanno quali sono i modelli di comportamento che sono spam e quali sono umani. Avrebbero potuto bloccare completamente l’intera API, ma non l’hanno fatto. Stanno prendendo di mira solo gli spammer, che non saranno mai in grado di battere questo nuovo antispam. Letteralmente, l’unico modo per “battere” è quello di non fare spam. Quindi se farai qualcosa di spammy, riceverai un flag di account silenzioso, un sacco di monitoraggio e limiti di follow / like / commenti degli account che abbiamo già visto stanno iniziando a diventare severi per alcuni account spam, insieme a molti altri cose divertenti come gli shadow account silenziosi in modo che quegli account non vengano visualizzati nelle ricerche di hashtag e di posizione, e i relativi commenti potrebbero essere contrassegnati come nascosti e in modo che i contenuti multimediali della timeline non vengano visualizzati nei feed di notizie dei follower. In poche parole: gestisci Instagram senza strafare.

CONSIGLI E SUGGERIMENTI

Inutile creare nuovi profili solo per tentare di utilizzare bot anzi i nuovi profili o comunque quelli aperti da un anno a questa parte sono ulteriormente penalizzati poiché già molto limitati e sotto controllo dai nuovi sistemi Instagram. Consigliamo di utilizzare automazioni solo per programmare post (senza esagerare max 2/3 post al giorno e 2/3 storie se programmati) quindi essere attivi e utilizzare la piattaforma anche da app applicando qualche like ai tuoi followers, seguire e commentare poichè ad Instagram non piace chi non è attivo o utilizza il Social tanto per.

Un tuo profilo è stato disattivato o cancellato? Scopri come puoi recuperarlo con la nostra guida:

Come recuperare profili Instagram disabilitati

You may also like

it Italian
X